SEI DAVVERO LIBERA DI VIVERE COME VORRESTI?

Ti è mai successo di sentirti veramente bella e in forma, uscire di casa e notare che moltissime persone ti guardano? Non ha fatto alzare ancora di più la tua autostima per qualche ora?

E quanto è diverso quando invece appena uscita, mentre ti senti bellissima, incontri qualcuno che ti chiede “ma sei ingrassata?”. Quello sì che la fa precipitare!

Se ti è capitato sai bene quanto queste piccolezze hanno potere sul tuo umore e sul tuo benessere.

Ma perché l’opinione altrui ha così tanto effetto su di te?

Se può consolarti, non accade solo a te, ma accade anche per “colpa” tua.

Nei prossimi paragrafi scoprirai di cosa sto parlando.

Il potere è nelle tue mani

La frase del paragrafo precedente magari ti ha un po’ infastidito, magari ti ha proprio fatto arrabbiare, magari ti ha fatto pensare “va beh, e perché mai dovrebbe essere colpa mia?”.

Ora te lo spiego.

È vero che non puoi controllare i pensieri delle altre persone, ma di certo puoi controllare quanta importanza gli dai.

Quando sei per la strada e qualcuno ti dice “sei bellissima”, può essere che ti faccia piacere, ma di certo non ti fa battere forte il cuore come quando la stessa frase viene detta dalla persona che ami, non è vero?

Questo accade perché istintivamente tutti abbiamo due pesi e due misure. Se a parlarti è qualcuno di cui valuti davvero importante l’approvazione e l’affetto, è normale che le sue parole abbiamo un impatto emotivo molto forte su di te.

Se invece a dirti le stesse cose è uno sconosciuto, è facile fartele scivolare addosso, nel bene e nel male.

Quindi quando sei nel bel mezzo di un pranzo di famiglia, con tutti i tuoi parenti che ti chiedono se hai trovato lavoro o se ti sei fidanzata, e in caso di risposta negativa ti guardano con disapprovazione, è normale cominciare a sentirsi piccola piccola e respinta da loro, oppure improvvisamente arrabbiata e frustrata.

Magari sei pienamente soddisfatta della tua vita, ma scontrarti con il loro punto di vista e la loro disapprovazione ti fa comunque sentire “sbagliata”.

È qui che entra in gioco la TUA responsabilità. Non è colpa tua quello che pensano, ma lo è quello che fai dopo che te lo hanno detto.

Se permetti che le idee diverse di qualcuno di caro facciano traballare le tue sicurezze e ti facciano sentire inadeguata, questo è quello che devi cambiare.

La soluzione di molti è quella di evitare di frequentare le persone che ti fanno sentire così male, ma ti svelo un segreto: non serve a nulla!

Troverai sempre qualcuno la cui opinione ti taglia le gambe. Eviti la famiglia a Natale? Lo farà il tuo capo, per esempio.

Cercare di evitare il problema non ti porterà da nessuna parte.

Inoltre, molto spesso, quelli che sembrano semplici punti di vista o opinioni, in realtà sono giudizi fatti e finiti.

I giudizi, i nemici del tuo benessere.

Qual è la differenza tra un’opinione e un giudizio?

Secondo Gary Douglas, il fondatore di Access Consciousness, il giudizio

È impotenza. Se dai troppa importanza alle persone che ti giudicano, quello che stai facendo è dare loro un livello di potere che non meritano. Il giudizio non è potente di per sé, ma è ciò che le persone usano per cercare di controllare gli altri.”.

Dunque permettere a qualcuno di scalfire le tue sicurezze e le tue convinzioni con i loro giudizi, significa gettare via il tuo potere decisionale sulla tua vita e darlo tutto in mano agli altri.

Non sarebbe un gran peccato?

Secondo Access Consciousness infatti, lo scopo del lavoro su di sé è anche quello di liberarsi di qualunque polarità. Niente va giudicato bianco o nero, giusto o sbagliato, ma tutto va visto e accettato esattamente per quello che è, senza aggiungerci un sentimento su quanto quella cosa sia positiva o negativa.

Ogni volta che qualcuno ti dice “lo dico per il tuo bene”, “te lo sto dicendo solo perché ti voglio bene”, “sai, è solo la mia opinione ma…”, in realtà ti sta giudicando e sta cercando di manipolarti. Potrà toglierti davvero il potere solo se tu darai importanza a quello che ti sta dicendo però.

Come puoi fare quindi?

Come si può vivere liberi dai giudizi?

Vivere al di fuori dei giudizi è molto difficile di certo.

Se non ne spari uno dopo l’altro, molte persone cominceranno a dirti “ma non ce l’hai una opinione su questo?”.

È davvero un facile tranello in cui cadere.

All’inizio la sensazione potrebbe essere proprio quella, il sentirti senza una posizione precisa e con la testa un po’ vuota.

Ma con il passare del tempo, l’imparare a vedere la visione di insieme di un evento o di una persona e non la piccola parte su chi eri solita fissarti prima ti può cambiare la vita.

Mi spiego meglio.

Facciamo un esempio. Arriva un nuovo collega sul tuo posto di lavoro. Ti viene presentato e ti sembra una persona chiusa e antipatica.

Tempo 3 secondi e la tua mente spara un giudizio lapidario “questa persona non mi piace, è poco socievole, non mi ci troverò bene, non sono interessata a farci amicizia!”.

Per mesi rimani sulla tua posizione, ma un giorno senti una chiacchiera in ufficio e scopri che all’inizio del lavoro lì, il nuovo collega si era appena separato e stava passando un periodo difficile.

Tu non te ne eri accorta, anzi non ti aveva neanche sfiorato il pensiero che ci potesse essere un buon motivo per il suo atteggiamento, e magari lui non fosse così.

Cominci ad osservarlo meglio e ti rendi conto che chiacchiera molto con gli altri colleghi, è gentile e ama scherzare.

Allora perché tu, fino a quel momento, non te ne eri accorta?

Perché quando giudichiamo qualcuno in un modo (attenta, perché lo facciamo anche in positivo) è come se ci mettessimo i paraocchi, non notiamo più niente che non confermi la nostra idea.

Non ti semplificherebbe la vita riuscire a vedere le altre persone nella loro interezza, al posto che nei tratti che hai deciso che sono le loro caratteristiche?

Pensa quando lo facciamo con i giudizi positivi. Decidi che la tua migliore amica è una persona meravigliosa, non tradirebbe mai le tue confidenze perché ti vuole davvero bene, almeno quanto tu ne vuoi a lei. E dopo qualche anno scopri che parlava di te alle tue spalle da tempo e tu non ne avevi il minimo sospetto.

Toglierti i paraocchi ti avrebbe salvato da una bella delusione!

Ma come puoi farlo?

Smettere di giudicare è davvero possibile?

Come in molte altre cose della vita, la pratica rende perfetti.

Parti da te! Non puoi smettere di giudicare gli altri, se prima non smetti di giudicare te stessa. Non puoi pretendere di non essere giudicata, se sei la prima a farlo.

Comincia ad essere più indulgente, apprezza quello che fai ogni giorno e ogni più piccolo miglioramento e non buttarti giù se non sei esattamente come vorresti o la tua vita non è ancora quella dei tuoi sogni.

Se ti alzi la mattina e pensi “oddio che occhiaie, ho una faccia terribile, ma sta pancia gonfia non va mai via?” e via così, come puoi pensare che non lo facciano anche gli altri quando ti guardano.

Se vuoi smettere di essere giudicata e riprenderti il tuo potere personale, impara a farti scivolare tutti questi giudizi addosso, anche i tuoi.

Anche stamattina non ti sei svegliata con il corpo di una modella di Victoria Secret? Questo non fa di te un disastro!

La tua carriera è bloccata e non ti decidi a cercare un nuovo lavoro? Oggi non lo hai fatto, ma domani potrebbe essere il giorno giusto!

Ti sei resa conto che il compagno di vita che hai scelto non è davvero adatto a te ma non ti senti di buttare la tua storia all’aria? Quando sarà il momento, probabilmente lo farai, anche se non è oggi.

 

Non sbagliarti, non sto dicendo che puoi riposare sugli allori e non fare più nulla.

Ma se dai ogni giorno il meglio di te, e il meglio di te ogni tanto non corrisponde al meglio assoluto, non è grave e non devi giudicarti in malo modo per questo.

È incredibile come le persone intorno a te risponderanno velocemente al tuo nuovo atteggiamento verso te stessa.

Man mano che tu smetti di giudicarti, vedrai che loro faranno lo stesso.

Purtroppo tutti abbiamo dei punti deboli; sono quelle persone che non riesci ad ignorare, la cui opinione ha davvero molto valore per te. Loro sono attaccati a loro giudizi e alla loro idea di te e tu non riesci a rimanere imperturbabile in loro presenza. Come puoi fare in questo caso?

Hai due possibilità:

  • imparare a farti scivolare la loro opinione addosso, e non dargli più il minimo peso, ricordando sempre che dopotutto è un loro pensiero e tu sai chi sei e quanto vali. È di certo un ottimo risultato, ma molto difficile e faticoso da raggiungere;

  • andare a vedere cosa c’è sotto questi giudizi così accaniti, che non riesci a scrollarti di dosso, con una Costellazione Famigliare Transensoriale®.

Quindi ora, cosa vuoi fare?

A questo punto la scelta è nelle tue mani.

Puoi continuare a vivere la tua vita come hai sempre fatto ed essere vittima dei tuoi giudizi e di quelli degli altri.

Puoi cominciare a farti scivolare addosso le opinioni altrui ed essere meno severa con te stessa, ma avendo sempre qualcuno che riesce a scalfire la tua imperturbabilità e che riesce a buttarti giù ogni tanto.

Oppure puoi andare a scoprire cosa c’è sotto questi giudizi così accaniti e liberarti finalmente del peso di anni di opinioni non richieste che però ti hanno impedito di vivere la vita come avresti voluto.

La scelta sta a te! Se decidi che è il momento di essere più libera contattami e fissa un colloquio.

 

Add A Comment